Mark Dice, la propaganda di Hollywood – prima parte

0
Hollywood Propaganda

Inizia il nostro excursus seguendo i rituali della propaganda di matrice hollywoodiana, ma non solo, attraverso il fondamentale volume di Mark Dice “Hollywood Propaganda”


Per capire come funzionano la manipolazione e la propaganda, ho pensato di fare una sorta di sintesi/commento del libro di Mark Dice, tanto è importante per capire che il ruolo di Hollywood e dell’industria dell’entertainment (del divertimento, dello spettacolo) non è quella che abbiamo creduto essere.

Come una piovra, questa industria comprende tutti i media che diffondono il messaggio che vogliono. Ma comprenderne il senso non è così semplice, perché sono proprio i meccanismi di fruizione dei vari contenuti che vanno analizzati… E questa introduzione del volume di Dice, fa capire esattamente dove sta il problema…

Molte persone dicono: “Non seguo la politica”, ma la realtà è che la cultura pop è politica. È nel tessuto di film, programmi televisivi, musica e ora anche negli sport professionistici. Proprio come l’arte imita la vita, la vita imita l’arte, e ciò che spesso è visto come un mero “intrattenimento” in realtà funziona come un contenitore per fornire pezzi di propaganda accuratamente realizzati destinati a influenzare il pubblico tanto quanto a intrattenerlo. Milioni di persone adorano praticamente le celebrità e seguono ciecamente il loro esempio, imitando le acconciature dei personaggi, il modo in cui si vestono e persino i loro atteggiamenti e comportamenti. Le persone assorbono inconsciamente idee e azioni che vedono nei media e le rigurgitano come parte della propria personalità. Mentre molte celebrità si dedicano all’attivismo politico come hobby durante il loro tempo libero, il potere più sottile di Hollywood sta usando l’intrattenimento stesso per influenzare.

Qui capiamo che il meccanismo del modello da imitare è importantissimo perché permette di influenzare le persone in una direzione piuttosto che un’altra 

La capacità di influenzare è uno strumento e gli strumenti possono fare grandi cose per l’umanità, ma nelle mani sbagliate si trasformano facilmente in armi. Negli anni ’80, The Cosby Show ha portato nelle case una bella famiglia nera dell’alta borghesia…
E mentre ci sono ancora molti bei programmi per famiglie in televisione oggi, sono circondati da mine terrestri costituite dai personaggi più degenerati e dalle trame perverse che si possano immaginare – spettacoli così vili solo una generazione fa sarebbe stato impensabile che le principali reti trasmettessero tali contenuto.

E qui passiamo alla spinta verso il fluid gender… la falsa ideologia che la sessualità sia qualcosa da scegliere in un momento qualunque della propria vita. Di solito non è così. L’unico problema è stata la repressione nei casi pacifici di omosessualità e quindi in questo caso è giusto attuare politiche per non discriminare una sessualità marginale. Altra cosa invece è spingere l’ideologia fluid gender e soprattutto convincere chi nasce transgender che è possibile scegliere il sesso che si vuole come una camicia da indossare… Continua Dice nella introduzione:

Una campagna strategica e implacabile degli attivisti LGBT ha saturato spettacoli televisivi, film e persino spot pubblicitari con personaggi gay, lesbiche e transgender, che è l’unica ragione per cui sono diventati normali nelle menti delle masse. Nonostante neghino l’esistenza di un “agenda gay”, vedrai che gruppi ben finanziati e altamente organizzati hanno esercitato pressioni sugli studi di Hollywood per promuovere e celebrare tali personaggi. la stanza di famiglia – a bambini di sette o otto anni che portano la propria TV in tasca e sono in grado di guardare praticamente tutto ciò che vogliono praticamente senza la supervisione di un adulto. Quindi non solo c’è stato un incredibile calo morale e di qualità dei contenuti negli ultimi anni, anche le tutele per impedire ai bambini di consumarli sono quasi svanite. Joshua Meyrowitz, professore di studi sui media all’Università del New Hampshire, sottolinea: “La televisione diluisce l’innocenza dell’infanzia e l’autorità degli adulti minando il sistema di controllo dell’informazione che le sosteneva. La televisione scavalca le fette di conoscenza anno dopo anno fornite ai bambini. Presenta le stesse esperienze generali agli adulti e ai bambini di tutte le età. I bambini possono non capire tutto ciò che vedono in televisione, ma sono esposti a molti aspetti della vita adulta da cui i loro genitori (e i tradizionali libri per bambini) li avrebbero una volta protetti. il mondo prima ancora che i genitori diano loro il permesso di attraversare la strada». Quanto è vero?! E lo ha detto in un libro che ho avuto dai tempi del college, un libro pubblicato nel 1995 quando Internet era appena agli inizi e un decennio prima che i social media iniziassero ad avvolgere i suoi tentacoli attorno a un’intera generazione di bambini. Oggi i bambini hanno accesso a contenuti per adulti illimitati nel palmo della loro mano grazie a YouTube, Netflix, Snapchat e altri. I genitori non sanno cosa fare e cercare di proteggere i bambini da contenuti inappropriati nell’era online di oggi richiederebbe una vita come gli Amish. Il vaso di Pandora è stato aperto. Nel frattempo, le celebrità continuano a parlare con entrambi i lati della bocca, dicendo che l’intrattenimento ispira, incoraggia e insegna agli spettatori la vita, negando allo stesso tempo che possa influenzare chiunque in modo negativo. Circa 100 anni fa un giornale dell’industria cinematografica britannica chiamato Bioscope una volta scrisse che i film erano il “legittimo concorrente della chiesa cristiana nel plasmare il carattere della nazione”. La maggior parte delle persone non si rende nemmeno conto di quello che è successo. L’ipnoterapista professionista Dr. Rachel Copelan ha avvertito: “La maggior parte delle persone scivola in una trance comune e quotidiana quando guarda la luce del tubo della TV. L’ipnosi indiretta manipola ogni giorno le menti di milioni di spettatori ignari. Surrettiziamente, la persuasione subliminale lascia il segno nel subconscio collettivo. Le idee impiantate dalla pubblicità influenzano la salute e il comportamento di tutti noi. Mangiamo, beviamo, ci vestiamo e facciamo l’amore in base a ciò che vediamo e sentiamo. La televisione ha il potere di cullare la mente in uno stato di esagerata suggestionabilità, aprendola al controllo del comportamento dall’esterno. ) in cui le ragazze scuotono rapidamente il sedere, un atto che è stato immediatamente imitato da milioni di adolescenti che ora pubblicano regolarmente video di twerking su TikTok e Snapchat, ecc. hanno visto Johnny Knoxville e i suoi amici recitare nella popolare serie di MTV.

Insomma è questo l’inizio del lungo viaggio del saggio di Dice nella “Hollywood Propaganda”. Vi aspetto alla seconda parte.


About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *