Cary Grant, Matisse, Ip Man, il cinema scandivano e Il Giorno della Memoria su Nexo+ a gennaio

0

The Grandmaster

A gennaio su Nexo+ l’emozionante documentario sull’arte di Henri Matisse, un viaggio nel Giappone che ha influenzato l’opera di Van Gogh, il film del maestro cinese Wong Kar-wai sulla vita di Ip Man, il maestro di Bruce Lee, in occasione dell’anniversario della nascita il documentario su Cary Grant con un focus sulla dream factory hollywoodiana dei tempi d’oro

Ecco le proposte di Nexo+ a partire da gennaio: l’emozionante documentario sull’arte di Henri Matisse, un viaggio nel Giappone che ha influenzato l’opera di Van Gogh, il film del maestro cinese Wong Kar-wai sulla vita di Ip Man, il maestro di Bruce Lee, in occasione dell’anniversario della nascita il documentario su Cary Grant con un focus sulla dream factory hollywoodiana dei tempi d’oro, lo speciale sul cinema scandinavo e quello sul Giorno della Memoria con Il segreto della miniera, vincitore del Trieste Film Festival 2018. E ancora: le ultime novità dal mondo della Grande Arte che tingeranno di nuove sfumature le giornate di festa in arrivo.

Dal 23 dicembre

Tutankhamon. L’ultima mostra

Regia di Ernesto Pagano
Con la voce narrante di Manuel Agnelli e con la partecipazione straordinaria di Zahi Hawass, John Norman

È il 26 novembre 1922 quando l’archeologo ed egittologo britannico Howard Carter getta per la prima volta lo sguardo nella camera sepolcrale della tomba del faraone Tutankhamon. In occasione del centenario di quella rivoluzionaria scoperta, il docufilm offre per la prima volta la straordinaria opportunità di incontrare il faraone, rivivendo momenti unici e seguendo in esclusiva lo spostamento di 150 oggetti del tesoro di Tutankhamon. Narrato da Manuel Agnelli.

Dal 25 dicembre

Leonardo dalla National Gallery
Regia di Phil Grabsky
Con Mariella Frostrup, Tim Marlow
Un evento senza precedenti ha avuto luogo tra il 2011 e il 2012 presso la National Gallery di Londra, quando la più grande collezione di dipinti di Leonardo è stata assemblata per una mostra unica “Leonardo da Vinci: Pittore alla Corte di Milano”. Offrendo l’accesso esclusivo alla serata di apertura della mostra, il film cattura l’emozione dell’occasione e offre un’affascinante esplorazione delle grandi opere dell’artista. Lo storico dell’arte e giornalista Tim Marlow offre la sua visione dei grandi capolavori e sollecita le opinioni dei curatori, restauratori e altri ospiti appositamente invitati.

Dal 27 dicembre

Michelangelo – Amore e Morte
Regia di David Bickerstaff
Un viaggio cinematografico d’eccezione attraverso le opere, i musei e i luoghi fondamentali della vita del Buonarroti: Firenze, naturalmente, e poi Roma e la Città del Vaticano. Diretto da David Bickerstaff e prodotto da Phil Grabsky, il docufilm si snoda intorno a una delle figure più carismatiche ed enigmatiche del Rinascimento, esplorandone i rapporti con i contemporanei e l’eredità artistica che ha lasciato dietro di sé.

Dal 1° gennaio

Venezia Infinita Avanguardia
Regia di Michele Mally
Con Carlo Cecchi, Lella Costa, Hania Rania
Il film documentario che prende avvio dall’immenso patrimonio veneziano per raccontare i palazzi che ospitano capolavori e oggetti storici, le connessioni artistiche e culturali, i nessi visivi che, viaggiando tra le epoche, vanno a comporre il ritratto di una città futuribile. Proprio come accade nell’affresco “Il Mondo Novo” di Giandomenico Tiepolo, a Ca’ Rezzonico, dove la società veneziana del ‘700, accorsa ad ammirare quella sorta di “lanterna magica” che era il cosmorama, si accalca a stupirsi e a nutrirsi delle meraviglie del mondo che verrà, in un gioco di incastri e illusioni ottiche.

Dal 5 gennaio

Lo stravagante mondo di Greenberg
Regia di Noah Baumbach
Con Ben Stiller, Greta Gerwig, Jennifer Jason Leigh, Brie Larson, Rhys Ifans, Juno Temple, Dave Franco
Roger Greenberg, un musicista fallito che si guadagna da vivere come falegname a New York, torna a Los Angeles per badare alla casa del fratello. L’uomo non guida, e rimane bloccato nella dimora finché l’assistente del fratello non arriva.

Dall’11 gennaio

Matisse dalla Tate Modern e dal MoMA
Regia di Phil Grabsky
Il tour che guiderà gli spettatori tra le sale della mostra The Cut-outs della Tate Modern di Londra e del MoMA di New York. Costretto da un cancro all’intestino e da un delicato intervento chirurgico a utilizzare la sedia a rotelle e a rinunciare alla pittura, Matisse cominciò nell’ultima parte della sua vita a dedicarsi ai “dipinti con le forbici”, realizzando i suoi celebri collages. Il film svelerà un mondo intimo e un dietro le quinte emozionante, alla scoperta dell’artista della “Gioia di vivere”, la “belva” che spinse all’estremo i principi impressionisti trasformando i propri quadri in pura sintesi di linee e colori.

Dal 12 gennaio

The Grandmaster
Regia di Wong Kar-wai
Con Tony Leung, Zhang Ziyi
Il ritratto della vita di lp Man, maestro di kung fu, successore di Gong Baosen e mentore di Bruce Lee. Durante gli anni Trenta, lo studio e la pratica delle arti marziali sono prerogativa di una scuola di maestri nei pressi di Foshan, nel sud della Cina. I metodi rigidi e severi imposti agli allievi si scontreranno presto con la ribellione e l’abilità del giovane Ip Man, iniziato alle arti marziali dal maestro Chen Heshun. Quando Ip si confronta in un duello con Gong Baosen, un nobile signore e guerriero desideroso di un ultimo incontro, e ha la meglio, si vedrà sfidato da Gong Er, la figlia di Gong, che desidera ripristinare la reputazione del suo clan.

Dal 16 gennaio

Van Gogh e il Giappone
Regia di David Bickerstaff
Grazie alle lettere dell’artista e alle testimonianze dei suoi contemporanei, questo commovente docufilm rivela l’affascinante storia del profondo, intenso legame tra Van Gogh e l’arte giapponese e il ruolo che l’arte di questo paese, mai visitato dall’artista, ebbe sul suo lavoro. Oltre a indagare la tendenza del japonisme, Van Gogh e il Giappone ci guiderà attraverso l’arte del calligrafo Tomoko Kawao e dell’artista performativo Tatsumi Orimoto per comprendere appieno lo spirito e le caratteristiche dell’arte del Sol Levante.

Dal 18 gennaio

In occasione dei 120 anni dalla nascita di Cary Grant

Hollywood Stories – Cary Grant
Regia di Lyndy Saville
Con Cary Grant
Cary Grant era noto per il suo accento transatlantico, il suo comportamento disinvolto e il suo bell’aspetto. L’American Film Institute lo nomina al 2º posto tra i più grandi attori di tutti i tempi. Negli anni ’50 Grant fondò anche una sua casa di produzione, con cui realizzò film di grande successo, e solo nel 1970 gli venne assegnato un Oscar alla carriera.

Dal 18 gennaio

L’età d’oro. Hollywood in bianco e nero
Grandi storie d’amore, affascinanti divi e dive dello schermo, colonne sonore intramontabili: l’età d’oro di Hollywood ci prende per mano e ci conduce in una vera e propria terra dei sogni.  Su Nexo+ uno speciale dedicato alla dream factory nei suoi anni di grande splendore, per scoprire le storie dei suoi protagonisti più celebri e come hanno rivoluzionato per sempre il mondo del cinema. Tra i titoli: The Artist, il film del Premio Oscar Michel Hazanavicius sull’avvento del sonoro nel cinema, le storie di Grace Kelly, Paul Newman, Marlon Brando e tanti altri con la serie Hollywood StoriesIo sono Ingrid, documentario sulla grande Ingrid Bergman narrato dalla figlia Isabella Rossellini.

Dal 19 gennaio

Preparativi per stare insieme per un periodo indefinito di tempo
Regia di Lili Horvát
Con Natasa Stork, Viktor Bodó, Benett Vilmányi
Marta, neurochirurga di 40 anni, si innamora perdutamente. Decide di lasciare una promettente carriera da chirurga negli Stati Uniti e di trasferirsi a Budapest per iniziare una nuova vita con l’uomo che ama. Ma, all’appuntamento che hanno preso, lui non si presenta. Marta inizia disperatamente a cercarlo e, quando finalmente lo trova, l’uomo le dice che non si sono mai visti prima.

Dal 24 gennaio

Voci dal Nord. Cinema scandinavo
Un gelido tuffo nella cinematografia dei grandi maestri del cinema nordico: Nexo+ omaggia i migliori registi scandinavi con un focus fatto di storie crude e fulminanti, introspettive e sperimentali. Tra i titoli: la trilogia Millennium tratta dai romanzi di Stieg Larsson, il thriller ad alta tensione L’ipnotistaMelancholia di Lars Von Trier con Kirsten Dunst, L’altro volto della speranza del pluripremiato regista finlandese Aki Kaurismäki.

Dal 25 gennaio
Life in a day
Regia di Kevin Macdonald, Loressa Clisby, Tegan Bukowski
Con Hiroaki Aikawa, Cindy Baer, Cristina Bocchialini
Grazie a 80.000 contributi, per un totale di 4.500 ore di filmati, le riprese effettuate da persone in 192 Paesi rappresentano una capsula del tempo per le generazioni future, che potranno vedere cosa si provava ad essere vivi il 24 luglio 2010.

Dal 26 gennaio

In occasione del Giorno della Memoria

Il segreto della miniera
Regia di Hanna Antonina Wojcik Slak
Con Leon Lucev, Zala Djuric, Marina Redzepovic
Aljia è un minatore bosniaco che da trent’anni lavora in Slovenia, dopo essere stato costretto a lasciare la sua terra per l’incombere della guerra. Un giorno viene inviato a controllare una miniera abbandonata prima che la direzione la venda: lì troverà le tombe nascoste di numerosi profughi uccisi nel corso della Seconda guerra mondiale. In molti non vogliono che ciò che accadde venga scoperto e lo intimano di tacere. Tratto da una storia vera, il film sugli orrori nascosti nella ex Jugoslavia ha vinto il Trieste Film Festival nel 2018.

In occasione del Giorno della Memoria del prossimo 27 gennaio, su Nexo+ una serie di film e documentari per ricordare le atrocità commesse nel corso della Seconda Guerra Mondiale e le storie di chi ha avuto il coraggio di raccontarle. Tra i titoli: I Am Here, la storia di Ella, che in occasione del suo 98° compleanno si apre ad amici e familiari e narra la sua storia di sopravvivenza durante l’Olocausto come non ha mai fatto prima; Hitler contro Picasso e gli altri, in cui Toni Servillo ci racconta gli artisti e le opere messi al bando, condannati eppure anche trafugati, sottratti, scomparsi; Anna Frank e Eva Schloss – Storie di due sorelle, la storia di Anna e della sua futura sorellastra Eva Schloss, sopravvissuta ad Auschwitz.

Dal 29 gennaio

In occasione dell’anniversario di nascita del regista

Elio Petri: Appunti su un autore
Regia di Federico Bacci, Nicola Guarneri, Stefano Leone
Elio Petri è stato uno dei più grandi registi del cinema italiano. Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, La Classe Operaia Va In Paradiso e Todo Modo sono alcuni dei suoi titoli più importanti. Vanessa Redgrave, Bernardo Bertolucci, Franco Nero, Robert Altman, Mariangela Melato, Ursula Andress e Flavio Bucci ci aiutano a ricostruire la sua arte e il suo impegno.

Dal 30 gennaio

Tuk Ten
Regia di Roberto Minini-Meròt
Con Paolo Fresu, Luca Devito, Vic Albani
Il racconto dei primi dieci anni dell’etichetta TǓK MUSIC fondata da Paolo Fresu. Una narrazione espressa attraverso le voci del direttore, artista e produttore Paolo Fresu e dei giovani musicisti più vicini allo spirito e al percorso di TǓK MUSIC, degli illustratori e artisti visivi, dei registi, dei tecnici di studio, dei grafici, degli uffici stampa e degli stampatori. Una fotografia della discografia contemporanea attraverso le molteplici voci dei protagonisti, per raccontare la grande vitalità del jazz italiano di oggi e per riflettere sulla questione del digitale.

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *